Porta stregata: la Vigor Senigallia impatta 1-1 col Fabriano Cerreto

SENIGALLIA – Belli e sfortunati. I ragazzi di mister Aldo Clementi ci provano in tutti i modi ma la porta ospite resta stregata fino all’ultimo secondo.

La Vigor Senigallia mastica amaro, ma può sorridere perché è stata sorretta da centinaia di tifosi che alla fine hanno comunque applaudito la squadra dopo averla incessantemente tifata per quasi 100 minuti.

Il match col Fabriano Cerreto termina 1-1, il giovane Olivi risponde nella ripresa al momentaneo vantaggio di Montagnoli con cui si è chiuso il primo tempo.

Ci hanno provato tutti a risolvere la gara ma nulla di fatto. La rovesciata di Lazzari (e che rovesciata!) sbatte sul portiere, sulla traversa e poi sulla riga di porta. Capitan Pesaresi impatta sul palo. Il portiere Santini compie alcuni interventi prodigiosi. Solo Olivi è riuscito a superarlo, bravo ad impattare su corner e a rispondere al rigore realizzato da Montagnoli per un fallo di mano in area di rigore di Arsendi sanzionato dall’arbitro. Lo stesso direttore di gara ha poi deciso di non punire con la massima punizione un ulteriore dubbio intervento col braccio di un difensore ospite quasi allo scadere.

Restano i quattro risultati utili in altrettante partite disputate, gli 8 punti in classifica e un gioco, di domenica in domenica, bello e convincente della Vigor. Gira tutto un po’ storto ma la strada è quella giusta. Ne siamo certi.

TABELLINO VIGOR SENIGALLIA-FABRIANO CERRETO 1-1

VIGOR SENIGALLIA: Sarti, Olivi (68′ Baldini), Bartolini, Marini, Arsendi (46′ Marcucci), Magi Galluzzi (60′ Rotondo), Mancini (60′ Nacciarriti), Lazzari (78′ Carsetti), Pesaresi, D’Errico, Paradisi. All. Clementi.

FABRIANO CERRETO: Santini, Crescentini, Mulas, Pagliari, Stortini, Lispi, Montagnoli (92′ Romani), Marengo, Genghini (89′ Dolciotti), Carmenati (75′ Storoni), Spuri (68′ Santamarianova). All. Pazzaglia.

RETI: 20′ rig. Montagnoli (F), 51′ Olivi (V).

ARBITRO: Abdelali di Fermo.