Giornata triste per la Vigor, ieri sono volati in cielo Christian e Oliviero

Ieri è stata davvero una giornata triste per Senigallia e tutti i tifosi della Vigor. La mattina una tragedia immane ha sconvolto il nostro club e tutta la città, poiché è improvvisamente volato in cielo l’angelo Christian. Christian era iscritto da due anni nella nostra Scuola Calcio Vigorina, dove ora lascerà un enorme vuoto. Alla sua famiglia e a tutte le persone che gli volevano e gli vorranno per sempre bene, un immenso abbraccio e un sentito messaggio di condoglianze da tutta la società rossoblu.

Un’altra durissima notizia è arrivata nel pomeriggio, quando ci ha lasciati Oliviero Costantini, indimenticabile allenatore per tanti attuali dirigenti della Vigor, quando erano ragazzini. Classe 1938 e originario di Pergola, ha allenato diverse squadre giovanili a Senigallia sempre con la stessa scuola di pensiero: contribuire prima a formare l’educazione dei ragazzi per dedicarsi poi all’aspetto calcistico. Tutto tramite lo spirito di squadra che trasmetteva e i valori dello sport che incarnava.

“Oliviero è stato un allenatore nello staff degli anni Ottanta nella prima società che faceva da settore giovanile nella Vigor – dice Loris Servadio, responsabile tecnico del settore giovanile -, ma lo ricordiamo con grande orgoglio perché nell’86-87 è stato insieme a me ed altri come Bosin e Gobbetti il fondatore della prima scuola calcio della città e tra le primissime delle Marche, dal nome Paolo Maldini, che poi nel tempo è diventata l’attuale Scuola Calcio Vigorina. All’epoca non esisteva il calcio giovanile come lo intendiamo oggi e si partiva dagli Esordienti, poi prese piede e nacquero diverse scuole calcio su quella scia, per questo fu un evento storico”.

Da oggi la Vigor Senigallia ha due tifosi speciali in più, l’angelo Christian e mister Costantini.