L’anniversario della promozione in Eccellenza. Federiconi: “Riaccesa la fiamma per questi colori”

19 maggio 2019. Una città in festa. La Vigor Senigallia ritorna in Eccellenza. 19 maggio 2020, sembra passata un’eternità anche per via di fatti impensabili, ma i rossoblu hanno voglia di festeggiare, hanno voglia di ricordare quel giorno in cui la squadra è tornata nel massimo campionato regionale.

Sui social impazzano le foto ricordo di un anno fa e fioccano i commenti den tantissimi tifosi. Noi per un compleanno così speciale abbiamo pensato fosse giusto passare la parola al presidente Franco Federiconi.

Presidente, oggi è una giornata speciale per i tantissimi tifosi rossoblu. Cosa prova un anno dopo?
“Stamattina, appena acceso il telefono, ho ricevuto tantissimi messaggi che ricordavano quella giornata indimenticabile che niente e nessuno ci toglierà mai. Il 19 maggio è una data da ricordare, perché siamo tornati in Eccellenza e si è ricreato con quella vittoria tanto entusiasmo in città. Il salto di categoria ci ha fatto riaccendere la fiamma per questi colori”.

Entusiasmo che rivedremo presto?
“Sicuramente. Non voglio pensare che quello che abbiamo vissuto tutti in questi mesi possa far calare l’entusiasmo che si era venuto a creare, soprattutto nell’ultima parte di stagione disputata. Certo, non si sa se potremo tornare presto a tifare dagli spalti ed è un momento di attesa, non sappiamo ancora le date ed è difficile avere delle aspettative, ma non mancherà l’entusiasmo. Questo mai”

Senigallia come sta vivendo questo lento ritorno alla normalità?
“Molte attività in città hanno avuto danni importanti e tutti speriamo di ripartire alla grande, come prima della crisi che ha sconvolto non solo Senigallia. Sono sicuro che se tutti ci rimboccheremo le maniche, usciremo presto da questa situazione. Senigallia lo ha dimostrato tante volte, ha una determinazione che la contraddistingue”.

E la Vigor?
“Lo stesso vale per la Vigor Senigallia. Ho già detto diverse volte che la prossima stagione sarà tutto ridimensionato, ci troveremo di fronte a una situazione nuova con più difficoltà. Ma ad ogni modo ci saremo. Staremo come sempre sul pezzo con passione, tutti, dalla dirigenza allo staff ai giocatori. Anzi, a proposito di staff, voglio sottolineare che abbiamo confermato in toto lo staff tecnico: ripartiremo da mister Aldo Clementi, dal suo vice Fabio Giulietti, dal preparatore dei portieri Andrea Argentati, dal preparatore atletico Massimo Massi”.

Aveva mai vissuto uno stop del calcio così lungo in vita sua?
“Assolutamente no. Io come tanti altri ho dei ricordi legati ai nonni, quando lo sport si era interrotto durante la guerra, ma nessuno aveva mai affrontato una situazione del genere. E speriamo che tra qualche tempo possa essere solo un ricordo. Noi vogliamo voltare pagina, infatti lunedì prossimo il direttivo si rincontrerà dopo due mesi e mezzo. Vogliamo iniziare a programmare il futuro e speriamo di avere delle comunicazioni ufficiali dalla Federazione quel giorno”.

19 maggio 2019, una giornata indimenticabile