Coppa al Corriere Adriatico: “Avanti così”

marco-coppa

Dopo il gol decisivo contro il Villa Musone di sabato scorso, Marco Coppa ha rilasciato un’intervista al Corriere Adriatico in data 23/10 che vi proponiamo sotto. Oppure trovate lo stesso articolo nell’apposita sezione del sito “Rassegna stampa

I suoi gol portano punti. È una vera e propria sentenza Marco Coppa, attaccante dell’Fc Senigallia già protagonista della storica promozione lo scorso anno e anche oggi uno dei fiori all’occhiello della società biancorossoblu. Con la sua rete nello scorso weekend contro il Villa Musone ha trascinato i senigalliesi alla seconda vittoria stagionale. La stessa cosa era accaduta contro l’Osimana, quando gli uomini di Goldoni vinsero 1-0 e nel pari 1-1 nel derby con la Vigor. In tutto per l’Fc Senigallia si tratta del quarto risultato utile consecutivo, che abbinato ai risultati positivi di Coppa disegnano un buon momento per l’undici di Stefano Goldoni. Per Coppa sono già 4 le reti in campionato. Un poker di centri che hanno regalato gran parte dei punti sin qui portati a casa dall’Fc Senigallia. L’uomo della provvidenza? No, semplicemente un ragazzo col gol nel dna.

Marco Coppa, lei segna e l’Fc Senigallia fa punti…
«È stata una bella vittoria dopo una gara molto combattuta, maschia, magari con poche occasioni da gol e che siamo riusciti a sbloccare soltanto a 5 minuti dalla fine. Venivamo da due pareggi, quindi era importante vincere proseguendo il nostro periodo positivo. Bene così».

Grazie ai suoi gol la squadra ha fatto ben 7 punti. Davvero un bell’avvio per lei?
«Sono soddisfatto, però la squadra viene prima di tutto. Vorrei infatti che riuscissimo a portare a casa i punti anche con i gol degli altri compagni. Sicuramente dobbiamo lavorare sodo per realizzare più reti, altrimenti le gare restano in bilico».

La vostra classifica attuale?
«È una classifica che sinceramente non ci aspettavamo, perché il campionato è piuttosto equilibrato, ma allo stesso tempo sta dimostrando che anche squadre più attrezzate possono faticare. Vedremo se a dicembre le formazioni blasonate saranno emerse. Noi nel frattempo dobbiamo lavorare e proseguire sulla nostra strada».

Quale obiettivo personale si è dato per questa stagione?
«Non ho un mio obiettivo, o meglio, ho “solamente” quello di far sempre meglio che naturalmente è lo stesso obiettivo della squadra. Sono convinto che possiamo dire la nostra contro chiunque, ma dobbiamo pensare a lavorare e migliorarci».